clicca per ritornare alla modalità grafica
Benvenuti nel sito dello Sportello Sociale del Piano di Zona di Sesto Calende
 
Ogni pagina è divisa in tre parti:
  1. indicazione della pagina rispetto all'albero di navigazione e menù degli strumenti
  2. contenuto della pagina
  3. menù di navigazione
Queste tre parti si presentano sempre nella stessa sequenza in ogni pagina e sono identificate dal un tasto di accesso rapido per essere lette/ascoltate da un lettore testuale.
  • per accedere all'indicazione della posizione della pagina premere contemporaneamente i tasti alt d
  • per accedere al contenuto della pagina i tasti alt t
  • per accedere al menu principale premere i tasti alt 1

Questo consente una rapida e agevole navigazione da parte di chi utilizza un lettore testuale,
in modo che non debba essere obbligato ad ascoltare tutto il testo di una pagina per accedere al menù,
o viceversa sia costretto ad ascoltare tutte le volte lo stesso menu prima di poter accedere al contenuto della pagina.
 
 

Comune Capofila Sesto Calende, p.zza Cesare de Sesto, 1 - 21018, Sesto Calende - VA - telfax: 0331-928190 Email: pdz@comune.sesto-calende.va.it

IO SONO    MI INTERESSA
nuovo

Cosa c'è di nuovo?
Guarda le ultime informazioni pubblicate Vai

 

Il SERVIZIO NUOVE UNITA’ D’OFFERTA si colloca all’interno dell’Ufficio di Piano di Sesto Calende.

Il precedente Servizio  autorizzazioni al funzionamento dell’Ufficio di Piano di Sesto C. aveva operativamente assunto dal 1° Luglio 2006 le funzioni di autorizzare, sospendere e revocare le autorizzazioni al funzionamento delle strutture socio-assistenziali aventi sede nel distretto di Sesto Calende, per conto dei Comuni dell’Ambito, così come stabilito nel Documento di Piano approvato dall’Assemblea dei Sindaci del 14/12/2005, nell’Accordo di Programma del 29/6/2006, ed in base alla normativa vigente fino a Marzo 2008 (L.R. 1/86 e seguenti, L.328/00).

Si è occupato infatti delle istanze presentate da Soggetti Gestori di strutture socio assistenziali (Unità di Offerta) per ottenere il rilascio di autorizzazioni al funzionamento e la loro modifica, a seguito di istruttoria amministrativa, controllo di conformità e veridicità della documentazione e delle dichiarazioni rese, verifica del possesso dei requisiti soggettivi, strutturali e organizzativo gestionali previsti dalla normativa (anche tramite sopralluogo).

L’équipe è composta dall’assistente sociale dell’Ufficio di Piano e da  un ingegnere, mentre il parere in merito ai requisiti igienico-sanitari veniva fornito all’équipe dal Distretto Socio-sanitario di Sesto Calende.

Con la L.R. 3 DEL 12 MARZO 2008 “GOVERNO DELLA RETE DEGLI INTERVENTI E DEI SERVIZI ALLA PERSONA IN AMBITO SOCIALE E SOCIOSANITARIO”,l’articolo  15 disciplina, nel settore sociale e socio sanitario, gli istituti della denuncia di inizio attività e della comunicazione preventiva.
Viene quindi superato il sistema delle autorizzazioni per il funzionamento delle strutture sociosanitarie  e di alcune strutture sociali. In luogo delle autorizzazioni, si prevede la denuncia di inizio attività per le unità d’offerta sociosanitarie, mentre per le unità d’offerta sociali è prevista la comunicazione preventiva.

La semplificazione operata nella fase di avvio dell’attività delle unità d’offerta viene bilanciata da un rafforzamento della vigilanza e dalla definizione, in sede amministrativa, di precisi requisiti strutturali, tecnologici ed organizzativi minimi.
Si introducono, quindi, poteri di intervento da parte dell’autorità amministrativa, in grado di impedire la prosecuzione o l’avvio di attività prive dei requisiti richiesti.

L’Ufficio di Piano (per conto dei 13 comuni) si è quindi adeguato ai cambiamenti introdotti dalla normativa strutturandosi con un SERVIZIO UNITÀ D’OFFERTA che offre consulenze in merito al rispetto dei requisiti e al tipo di documentazione di cui essere in possesso per l’apertura di nuove unità d’offerta e riceve le dichiarazioni preventive di apertura di nuovi servizi.

Con il Decreto 1254 del 15/2/2010, attuativo della L.R.3/2008,  l’apertura delle Unità d’Offerta avviene con la presentazione all’Ufficio di Piano della Comunicazione Preventiva d’esercizio da consegnarsi precedentemente l’apertura. Il Servizio Unità d’Offerta offre consulenze e accompagna nel percorso di preparazione (anche con eventuali accessi), fino alla consegna della CPE.

Ricevuta la CPE l’Ufficio di Piano effettua le verifiche formali e sostanziali sulla stessa, attiva le verifiche sul possesso dei requisiti soggettivi, richiede alla Vigilanza ASL di Varese un sopralluogo (da realizzarsi nei 60gg dalla richiesta) e riceve entro 75 giorni copia del verbale di accesso. Qualora dal verbale dovessero risultare rilievi, prende i provvedimenti di competenza.

 

CONSULTA L'ELENCO DELLE UNITA' D'OFFERTA - CLICCA QUI - (elenco aggiornato a gennaio 2017)

NORMATIVA DI RIFERIMENTO - CLICCA QUI -

MODULISTICA

Ultimo aggiornamento: gennaio 2017

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



 

#job startup
Clicca qui per visualizzare gli eventi del mese precedente Marzo 2017 Clicca qui per visualizzare gli eventi del mese prossimo
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
             
area riservata
area riservata


Associazione Smart Never Was Radio
Never Was Radio Infopoint - Ascolta i podcast